venerdì 28 giugno 2013

Forse la Baia dei Pirati dovrebbe affondare?

28 giugno 2013, Travis McCrea
Come movimento che si basa su fork, remix, e lascia che i migliori prodotti vincano, stiamo veramente facendo un favore a qualcuno, continuando ad utilizzare e a promuovere The Pirate Bay? Non credo.

Amo la cultura della condividisione, credo che i siti torrent e simili sviluppi di file sharing siano ciò che definirà la nostra generazione, negli anni a venire. Alla fine saremo i vincitori nella lotta al copyright, copyfight (anche se, naturalmente, ci saranno sempre battaglie da portare avanti), la visione del Partito Pirata non saranno sogni, ma verrà vista come buon senso quanto molte delle politiche dei verdi prima di noi, e le politiche liberali ancora prima.

Il movimento dei Pirati è tutto basato su "adattarsi o morire" quando si tratta di affari. Invitiamo le aziende a continuare a innovare, e se non innovano sosteniamo le nuove imprese che lo fanno. Nonostante The Pirate Bay non chieda piani di salvataggio né cita in giudizio altri siti torrent per violazione dei diritti, credo che lo stiamo mantenendo in vita attraverso il nostro cieco continuo sostegno del sito web - solo perché avevano un famoso caso giudiziario e per la loro sfida alle autorità.

"The Pirate Bay è diventato così grande che ormai ci sono pochissimi concorrenti. Non è un bene per internet se c'è solo un motore di ricerca con uno stato di quasi monopolio", spiega Peter Sunde il co-fondatore di The Pirate Bay in un'intervista a TheLocal.se.

Peter ha fatto questa dichiarazione anche durante il suo AMA (ask me anything, chiedimi qualunque cosa) su Reddit, "TPB deve morire (l'ho sto dicendo da un paio di anni), in modo che qualcosa di buono lo sostituirà. Andiamo, è un sito vecchio di 8 anni essenzialmente senza alcun aggiornamento. Ci deve essere qualcosa di meglio ...! "

Il problema, a mio parere, è che molti dei lettori di questo post e gli attivisti là fuori (compresa la mia ragazza) utilizzano TPB invece delle sue molte alternative migliori, proprio perché per loro è un simbolo di libertà. Al contrario, il movimento dei Pirati è tutto basato sulla libertà attraverso lo sviluppo e il progresso, e non possiamo fare progressi se continuiamo con lo stesso vecchio sito obsoleto che esiste solo perché le persone sostengono ciò che rappresentava.

Se amate davvero The Pirate Bay, e volete viverlo come un simbolo, allora lasciatelo morire. Lasciate che sia un ricordo che cattura su di se tutte le cose belle, piuttosto che far vedere alla gente che in realtà è un sito obsoleto di annunci di spose russe e file torrent discutibili. Chiedete a voi stessi, non volete sostenere la libertà? Non si vuole essere fighi come Peter Sunde?

L'articolo di Travis McCrea, 23enne leader del Partito Pirata Canadese sul sito di Falkvinge:
28 giugno 2013, Maybe The Pirate Bay should sink?